Ultime Notizie|

Il Covid-19 ha bloccato anche i campioni di Ju Jitsu sanfeliciani. L’associazione sportiva dilettantistica Ju Jitsu Arashi Asd, presente in paese dal 2014, ha infatti una eccezionale squadra di agonisti, che in più occasioni ha fatto incetta di medaglie in varie competizioni, con atleti che si sono laureati campioni nazionali nelle varie categorie. Nel 2019, poi, la Ju Jitsu Arashi Asd ha conquistato ai campionati nazionali un prestigioso secondo posto assoluto come società, sia per la specialità di Sport fighting che per quella di Ground fight.

Fondatore della scuola è Alessandro de Pinto, cintura nera terzo Dan di Ju Jitsu, ex agonista a livello nazionale nella specialità Fighting system e attualmente agonista nella specialità del Ground fight. De Pinto è originario di Cento (Fe) e proviene dalla scuola di Ju Jitsu del Csr Ju Jitsu Italia e pratica questa arte marziale da una vita, avendo iniziato all’età di sei anni, sotto la guida dei maestri Natale Accorsi e Piero Rovigatti.

A coadiuvare Alessandro de Pinto a San Felice c’è il vice allenatore Marco Garullli, cintura nera primo Dan di Ju Jitsu ed ex agonista a livello nazionale nella specialità Fighting system. Sono 40 gli atleti tesserati a San Felice suddivisi nei corsi per adulti, bambini e ragazzi, che si svolgono all’interno della sala scout dell’oratorio Don Bosco, il martedì e il giovedì dalle 17 alle 19.

«Il Ju Jitsu – spiega de Pinto – appartiene a una categoria di sport a rischio, essendo a contatto ravvicinato. Al momento siamo in attesa delle linee guida per poter ripartire con la nostra attività in totale sicurezza per tutti i nostri atleti». Il Ju Jitsu è un’arte marziale completa, che insegna a difendersi ma che sviluppa anche capacità coordinative, equilibrio e crescita muscolare.

«Un bambino, un ragazzo o un adulto – prosegue de Pinto – dovrebbero avvicinarsi alle arti marziali per tantissimi motivi, in primis per l’apprendimento di un sistema di difesa personale efficace, che significa essere consci delle proprie capacità, difendendo in sicurezza noi stessi e chi ci sta vicino, neutralizzando l’aggressore con immobilizzazioni o chiavi articolari. Il Ju Jitsu poi fa crescere la sicurezza di sé, aiuta a controllare e gestire le emozioni negative e ci spinge a reagire nelle situazioni di stress, contribuendo a formare un carattere forte, attento e rispettoso del prossimo». Insomma uno sport davvero per tutti.

Close Search Window
Dettagli sui cookie

Questo sito web utilizza i cookie

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi.

Tecnici Marketing Statistiche Preferenze Altro

Consenso fornito in data: id: