IL MONUMENTO AI CADUTI DELLA PRIMA GUERRA MONDIALE

Progettato dall’architetto sanfeliciano Aldo Roncaglia e costruito a partire dal 1922 (inaugurato nel 1926), il Monumento ai Caduti occupa lo spazio che chiude visivamente la piazza delimitata sugli altri lati dalla Rocca e dal palazzo del Municipio. Realizzato in cemento armato si compone di una stanza sotterranea adibita a cripta e di un porticato semicircolare sopraelevato sostenuto da colonne di ordine ionico, a cui si accede per mezzo di una doppia gradinata frontale, in cui trovano posto le tre lapidi marmoree con incisi i nomi dei caduti in guerra. Di aspetto classico, utilizza elementi del repertorio architettonico e decorativo romano, quali i festoni, le corone e le aquile imperiali.

IL MONUMENTO ALL’AMMIRAGLIO BERGAMINI

Il monumento è opera dell’architetto Ferdinando Forlai e fu inaugurato nel 1986 nel giardino a fianco del Monumento ai Caduti. Nel 2005 fu spostato nel parco pubblico su Viale Campi, poi intitolato ai Marinai d’Italia. E’ composto da due semicerchi in cemento che racchiudono un’ancora appoggiata ad una balaustra che simula il parapetto di una nave. Davanti ad essa è posta una lapide che commemora l’ammiraglio sanfeliciano Carlo Bergamini (1888-1943) comandante della Corazzata Roma affondata il 9 settembre del 1943.

Close Search Window
Dettagli sui cookie

Questo sito web utilizza i cookie

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi.

Tecnici Marketing Statistiche Preferenze Altro

Consenso fornito in data: id: